MEMORIE FLUIDE è l’incontro con la nostra Storia, quella intima e personale, legata all’origine del primo respiro e dei primi movimenti.

Dall’acqua del mare Mediterraneo, dal sale sparso, emergono uomini e donne e bambini: vite con la loro storia. Una piccola barca, parole scritte in lingue diverse, visibili tra le cancellature.

La parola diventa segno, scrittura e movimento, in un happening in cui pittura, immagini sonore e performance si intrecciano come trama e ordito. L’azione pittorica dal vivo avviene sui corpi di due danzatori, un uomo e una donna, simbolo di quanti lasciano il proprio paese e del personale viaggio attraverso la vita di ciascuno di noi.

memorie fluide 2016

WORKS